Cosa vedere a Siena e dintorni

  • di
cosa vedere a siena e dintorni

Siena è una città antica come, del resto, lo sono quasi tutte le città della Toscana e merita di essere visitata per coglierne l’essenza ed entrare in un mondo antico dall’aspetto medioevale e rinascimentale, perdendosi tra le sue strette strade, come in un labirinto intriso di storia e raggiungere infine il centro dove si apre in tutta la sua bellezza Piazza del Campo, senza dimenticare di visitare la famosa Cattedrale e il Museo di Santa Maria della Scala.

Uscendo dalla città si nota subito il paesaggio tipico della Toscana, con le sue colline dolci e verdeggianti, dove si scorgono vigneti, ulivi e cipressi e dove sorgono borghi caratteristici come San Gimignano, Cortona, Montalcino, Pienza e Manciano.

Cosa vedere a Siena in 1 giorno

Piazza del Campo

Piazza del Campo, con i suoi palazzi antichi che le fanno da cornice e da cui si diramano strade strette, apparentemente uguali tra di loro. In questa celebre Piazza si svolge il Palio di Siena, che è l’evento di maggior attrazione della città, molto amato dai senesi, che vede ogni anno alcuni fantini rappresentanti delle varie contrade cittadine, contendersi la vittoria in una gara che si svolge all’interno della piazza stessa. Nei pressi di Piazza del Campo si trovano molti locali interessanti quali ristoranti, bar e trattorie dove poter assaporare i tipici piatti toscani, nonché alcuni negozi dove acquistare qualche souvenir. Inoltre, in questa piazza si possono ammirare la Fonte Gaia, il Palazzo Comunale e la Torre del Mangia, che merita di essere visitata, soprattutto perché dalla sua cima si gode un panorama mozzafiato. In pochi minuti a piedi da Piazza del Campo si può raggiungere la Cattedrale di Siena che si trova sull’omonima piazza.

Cattedrale di Siena

La Cattedrale di Siena è un edificio molto imponente, di architettura romano-gotica italiana con una torre di elevate dimensioni che predomina sulla piazza antistante. All’interno della Cattedrale si possono ammirare alcuni capolavori e tra tutti spicca il pavimento per la sua originalità. Tra i grandi artisti che hanno lasciato traccia in questa monumentale chiesa si possono citare Pinturicchio, Donatello e Michelangelo.

Museo di Santa Maria della Scala

Un tempo fu un ospedale medioevale dove venivano accolti i malati e anche i pellegrini di passaggio. Attualmente, al suo interno si possono ammirare molte opere d’arte, nonché mostre ed esposizioni temporanee.

Battistero

Rimanendo sulla Piazza del Duomo, accanto alla Basilica, si trova il Battistero che merita di essere visitato per ammirare la Fonte Battesimale a cui lavorarono anche artisti come Donatello, Ghilberti e Jacopo della Quercia.

Cosa vedere a Siena in 2 giorni

Dopo aver dedicato il primo giorno alla visita di Piazza del Campo, comprendendo anche la Fonte Gaia, il Palazzo Comunale e la Torre del Mangia, quindi successivamente il Duomo e infine il museo (ex ospedale) di Santa Maria della Scala, si passa al secondo giorno in cui rimangono da vedere altri importanti luoghi della città, vediamo quali:

Palazzo Brigidi e Buonsignori

Nel suo interno è ubicata la Pinacoteca Nazionale. Da qui si raggiunge in pochi minuti a piedi due importanti chiese.

Chiesa di Santa Caterina e la Chiesa di San Domenico

All’interno sono conservate le reliquie della Santa. Si può poi proseguire con una passeggiata sui bastioni della Fortezza Medicea e ammirare il panorama di tutta la città.

Altri significativi luoghi da vedere nel centro cittadino sono Piazza Indipendenza in cui spicca la loggia, Piazza dell’Abbadia, la Basilica di San Francesco, Palazzo Tolomei e altri importanti palazzi signorili di età medioevale e rinascimentale.

Per una breve pausa si consiglia di recarsi all’Orto de’ Pecci che si trova nel cuore di Siena, in cui sono presenti delle aree pic-nic e dove è ubicato anche un ristorante.

Per concludere la seconda giornata ci si può dedicare allo shopping, nei vari negozi che si trovano in centro, con particolare attenzione ai prodotti eno-gastronomici tipici della zona.

Cosa vedere nei dintorni di Siena

I dintorni di Siena sono caratterizzati da paesaggi collinari, dove spiccano ulivi, vigneti e dove sorgono borghi di rara bellezza come San Gimignano, Montepulciano, Montalcino e Pienza.

San Gimignano dista circa 40 Km da Siena e presenta una architettura che si contraddistingue per le sue case con mattoni di colore giallo paglierino.

In questo borgo dall’atmosfera medioevale con le sue mura al cui interno sorgono diversi palazzi e piazze suggestive come Piazza della Cisterna, dalla particolare forma triangolare. Da non perdere una visita al Palazzo Comunale, al Museo Archeologico, al Duomo e alla Chiesa di San Lorenzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *